domenica 9 maggio 2010

Idee per la classe

Simulazione culturale “ dentro il gruppo e esterni al gruppo”

Istruzioni (durata di 10-15 minuti per questa attività didattica)

Chiedi ad un numero preciso di ragazzi e ragazze di uscire dalla classe (metà classe rimane in classe). Nella classe formate due gruppi con due uomini per gruppi.
Manda fuori gli esterni al gruppo e spiega le regole del gioco
Gli interni al gruppo fanno parte di una cultura falsa. Hanno due norme da rispettare. Il vostro compito è quello di scoprire queste due norme culturali tramite:

a) L’osservazione e facendo delle domande soltanto di tipo vero o falso.
b) Facendo delle domande soltanto ad una persona (mai all’intero gruppo)

Quando pensate di avere capito la norma andate dal vostro Insegnante (arbitro) e chiedete a lui se la risposta è giusta. L’obiettivo è quello di porre il maggiore numero di domande.

Spiega le “norme culturali” agli interni al gruppo:

1) Un uomo può rispondere soltanto ad uomo e una donna può rispondere soltanto ad una donna.
2) Se la persona a chi fai la domanda risponde con il sorriso la risposta è negativa, se la persona a chi fai la domanda non sorride significa che la risposta è positiva.
( l’insegna prepara alcuni esempi per gli studenti per facilitare l’uso della norma nel gruppo).

Fai tornare dentro il gruppo esterno

Durata dell’interazione tra i membri interni al gruppo di 10/15 minuti. Se il tuo gruppo pensa di aver trovato le norme in questioni, i giocatori devono conservare nella loro testa la risposta fin quando non finisca il gioco.

Discussione all’interno dei gruppi diretta dall’insegnante

Interni al gruppo/esterni al gruppo

Se c’è uno studente che ha identificato le norme, occorre dirgli di non dire niente agli altri perché ci sono ancora molti studenti che non hanno capito quali siano le norme di questo gruppo.

Chiedi al gruppo esterno:

come si sente? (frustrato, annoiato, confuse, indeciso). (scrivi le risposte nella lavagna).
Come hai sentito di essere trattato dalla cultura dell’altro gruppo? (servizievoli, freddi, contenti di vederti soffrire, distanti, gentili, indifferente). (scrivi le risposte nella lavagna).
Come ti saresti sentito se tu fossi stato all’interno del gruppo? (rilassato, più sicuro, tranquillo).

Chiedi ai membri “interni” del gruppo:

cosa avete pensate di questi stranieri? (scrivi le risposte nella lavagna). Ad esempio: vi dispiace per loro
come vi sentite sul vostro modo di trattarli? ( li avete aiutati o li avete allontanati).
Come ti saresti sentito se tu fossi stato un membro esterno del gruppo? (confuso, ansioso, depresso).

Discussione in plenaria

Il compito di questo esercizio è di imparare a capire la cultura di un gruppo che cerca di comunicare con i membri di un altro gruppo.

L’insegnante potrebbe chiedere:

cosa vi è sembrato non realistico di questo esercizio? ( i membri interni del gruppo rispondono con un si o un no.
Cosa vi è sembrato reale in questo gioco?
Realistico potrebbe essere: un sentimento di frustrazione, isolamento dagli altri

Chiedi conferma agli studenti.

Chiedete agli studenti stranieri quale sarebbe stata la risposta culturalmente più accettabile quando si invita una persona a cena o per ricevere un regalo.
Esempi: dire di si in Korea per mantenere un rapporto di armonia con gli altri
In Francia si accetta subito l’invito dell’altro oppure negli Stati Uniti si dice “I’ll call you.” “Let’s get together soon.” per indicare la vera volontà di continuare questa conversazione.

Chiedete: Cosa modificate del tuo modo di comunicare quando dovete parlare con una persona di un’altra cultura?

Fatte maggiore attenzione alla comunicazione verbale o non verbale?
Cosa avete osservate durante questo esercizio che vi è sembrato differente?

Parlate con i membri esterni del gruppo per avere delle risposte alle vostre domande.

Trovate un membro dell’altro gruppo capace di spiegare le norme culturali del proprio gruppo e le aspettative presenti in quella società.

Esercizio: Crea una mappa della cultura nella quale vivi:

Cerca di capire quali sono i suoi divertimenti?
come si chiamano le strade vicine all’università per capire il valore dato all’università. Come si chiamano i nomi delle strade di questa città?

Spiega lo shock culturale scrivendo o disegnando sulla lavagna le cose che ti danno maggiore o minore ansietà.

Cosa pensi dell’adattamento culturale? è una cosa facile/difficile/utile/inutile

Nessun commento:

Posta un commento