mercoledì 21 dicembre 2011

interazione tra esponente della comunità senegalese e esponenti politici

Nella puntata dell'Infedele condotta dal giornalista Gad Lerner dopo i fatti dell'uccisione di alcuni senegalesi a Firenze ho avuto modo di abbozzare una breve analisi pragmatica dell'intervento di Pape Diaw. Durante l'intervento di Pape Diaw ho notato una ferma decisione di non subire i costi per la sua faccia negativa ma soprattutto per la faccia collettiva della comunità senegalese da lui rappresentato. Per non subire costi inutili per la sua faccia il parlante Diaw segnala la necessità di tornare ai fatti perché costituiscono l'unico modo per ottenere una forma di risarcimento simbolico per la sua faccia positiva ma soprattutto per conferire dei benefici alla faccia collettiva della sua comunità di origine. Il suo turno di parola sarà molto lungo per conferire un maggiore perso alle sue parole e per conferire un costo molto elevato nella risposta del prossimo intervento sia da parte dell'esponente della Lega così come dell'esponente di Casapound. In altri termini replicare in modo duro nei confronti della faccia negativa di Diaw sarebbe un atto controproducente per il parlante. Il rappresentante della comunità senegalese percepisce il tentativo di interruzione come un atto lesivo per la sua faccia ma soprattutto per la faccia collettiva dei senegalesi residenti in Italia. Da osservare l'utilizzo delle seguenti parole"però certo voi" sono le parole adoperate da Diaw per segnalare la sua contrarietà davanti al tentativo di interruzione da parte dell'esponente di Casapound. L'avverbio "però" segnala lo stupore di fronte a questo tentativo e quindi la mancanza di pudore nel perdere la faccia e il pronome personale "voi" come pronome di gruppo segnala in modo chiaro l'identità collettiva nascosta dietro l'esponente di Casapound. L'esponente di Casapound utilizza l'interruzionee come strategia di mitigazione e allo stesso tempo di conferirmento di un beneficio sia alla sua persona così come alla faccia collettiva del gruppo casapound. Infatti, l'esponente politico di Casapound non tenta di rispondere ai vari attacchi segnalati da Diaw ma cerca di delegittimare il ruolo di Diaw conferendogli una nozione di persona non vicina alla comunità senegalese ma bensì vicina alle posizioni di rifondazione comunista come tentativo di fare pagare un costo elevato alla sua faccia negativa. Questo tentativo ha la funzione di ridurre i costi per il parlante che dovrà prendere il turno di parola dopo le accuse circoscritte realizzate da Pape Diaw così come di fare pagare un costo alla faccia negativa di Pape Diaw.

Nessun commento:

Posta un commento