mercoledì 21 dicembre 2011

LA SOCIOPRAGMATICA DI SPENCER-OATEY

Spencer-Oatey sostiene che l'uso del linguaggio fatto dalle persone non è soltanto influenzato da fattori contestuali immediati, come la distanza (D), il potere relativo (P) e il grado di imposizione (R) ma anche dall'importanza di principi socioculturali.

Alcuni di questi principi socioculturali agiscono ad un livello più alto di altri fattori e ci aiutano a gestire le motivazioni basiche dell'interazione tra le persone: l'importanza accordata alla faccia, i diritti e i doveri ( incluse le considerazioni sui costi e benefici).
Ad un altro piano ci sono dei principi di Sociopragmatica Interazionale (SIP ) che possiamo definire come secondari in quanto riflettono lo stile personale, l'essere diretti o indiretti, umili-affermati, calorosi/coinvolgenti oppure freddi/distanti.

Quindi in sintesi gli elementi centrali dei principi socioculturali sono: la faccia, i diritti e i doveri, i compiti, mentre sul piano secondario della (SIP) abbiamo: essere diretti-indiretti e/o chiari-vaghi; cordiali-distanti; modesti-affermati; abitudinari-novità.

Nessun commento:

Posta un commento